giovedì 17 novembre 2016

Poesia / Derive (Autocontrollo - Terza lezione: sul presente che si fa passato).


Slide per video (Giorno 1).








Giorno
Tre macchie davanti alla mia sedia.
Dalla finestra appena aperta
tre macchie tonde e gialle:
Slide per video (Giorno 2).
limoni di pulviscolo impalpabile
si gonfiano si sfaldano scompaiono.
Riappaiono improvvisi nel fremito
che strappa e ricompone i raggi
al Sole, stracci colanti a volte,
a volte solidissime prigioni.


Notte
Tre macchie come bende di Silenzio
oscure più della parete buia.
Due sopra gli occhi, una sulla bocca
Slide per video (Notte 1).
di chi mi agguata dalle crepe del cemento
e non sa dire. O non sa parlare.


          (Non muovere né un muscolo né un nervo.
        Considerare solo la sembianza viceversa
          che trascolora dalla notte in giorno.
          Riavvolgere la spola.
          Sfatare ogni leggenda di fantasmi
          e maghe azzurre.
          Riconvertire gli attimi in circuiti
          su cui rincorrersi toccando
Slide per video (Notte 2).
          il labile passato nel presente.)

Dal mio Diario lirico Derive (GA, 2009).










E adesso guarda il video.